23 luglio – Diritto alla salute. Diritto all’informazione: il racconto del Coronavirus

Giovedì 23 luglio (dalle 20:30 – ingresso libero fino a esaurimento posti) al Castello Volante di Corigliano d’Otranto prosegue la rassegna di giornalismo e comunicazione politica “Io non l’ho interrotta“ (sostieni su Produzioni dal Basso). Dopo la presentazione del suo volume “La più bella. La Costituzione tradita. Gli italiani che resistono“, il giornalista Alessio Lasta, inviato di Piazza Pulita, programma di attualità e approfondimento condotto su La7 da Corrado Formigli, parteciperà all’incontro “Diritto alla salute. Diritto all’informazione. Il racconto del Coronavirus tra tv, comunicazione istituzionale, vecchi e nuovi media, open data, satira e fake news” con Francesco Piersoft Paolicelli (open data manager), in collegamento, Marco Cattaneo (direttore dei periodici Le Scienze, Mind, National Geographic Italia – in collegamento) e Chiara Organtini (Portavoce vice ministro della Salute Pierpaolo Sileri) e Saverio Raimondo. L’autore satirico chiuderà la serata con un breve monologo.

Nel rispetto delle linee guida e dei regolamenti sull’organizzazione degli eventi durante l’emergenza coronavirus, la sesta edizione della
rassegna – promossa dall’associazione Diffondiamo idee di valore, con il coordinamento di Pierpaolo Lala e Gabriella Morelli, in collaborazione con il festival Conversazioni sul Futuro, le cooperative CoolClubBig SurMultiService Eco e con il sostegno del Comune di Corigliano d’Otranto grazie al contributo del Co. Re. Com. (Comitato Regionale per le Comunicazioni) della Puglia – cambia formula. Il programma non sarà, infatti, concentrato in giorni consecutivi, come per le precedenti edizioni, ma in cinque serate tra luglio (martedì 21 e giovedì 23) e agosto (lunedì 3, martedì 4 e lunedì 10) che avranno anche alcuni ospiti in collegamento e saranno trasmesse in diretta streaming (facebook e youtube) per rendere possibile – considerati i posti limitati in platea – una partecipazione più ampia possibile del pubblico. Dalla collaborazione con altre manifestazioni, alcuni incontri saranno poi “riproposti” anche in altre località del Salento.