Covid19, tra inchiesta, scienza e comunicazione

Da giovedì 8 a sabato 10 luglio nel Castello Volante di Corigliano d’Otranto torna “Io non l’ho interrotta“. La settima edizione della rassegna di giornalismo e comunicazione politica, organizzata dall’associazione Diffondiamo idee di valore con il coordinamento di Pierpaolo Lala e Gabriella Morelli, proporrà – come ogni anno – incontri e presentazioni per indagare l’attuale situazione del giornalismo e della comunicazione politica in Italia con incursioni anche all’estero.

Il programma, a ingresso gratuito fino a esaurimento posti (prenotazione consigliata info@iononlhointerrotta.com, prenderà il via giovedì 8 luglio alle 20:30 con un incontro sul Covid19, tra inchiesta giornalistica, scienza e comunicazione istituzionale. Il dibattito d’apertura coinvolgerà la giornalista Francesca Nava, autrice del libro “Il focolaio. Da Bergamo al contagio nazionale” (Laterza), il giornalista Alessandro Barbano e, in collegamento, l’inviato dell’Espresso Fabrizio Gatti, autore de “L’infinito errore. La storia segreta di una pandemia che si doveva evitare” (La Nave di Teseo), il virologo Andrea Crisanti, coautore con Michele Mezza di “Caccia al virus” (Donzelli) e Pier Luigi Lopalco, assessore alla Sanità della Regione Puglia.

Francesca Nava, nata e cresciuta a Bergamo, giornalista e documentarista, autrice di inchieste televisive sul mondo della sanità, sull’immigrazione e sulla radicalizzazione terroristica, ha lavorato come inviata per La7, Mediaset, Sky Tg24, Euronews, Rai 3 e attualmente collabora con il quotidiano Domani. Con “Il focolaio. Da Bergamo al contagio nazionale” rimette in fila tutti i passaggi, le testimonianze, i documenti riservati e le responsabilità politiche che hanno determinato la più grave crisi sanitaria ed economica della storia d’Italia del nostro tempo.

Fabrizio Gatti dal 2004 lavora come inviato per il settimanale L’Espresso, a cui è approdato dopo aver collaborato con il Giornale e il Corriere della sera. Le sue inchieste sono state tradotte in tutto il mondo e hanno vinto numerosi premi internazionali. “L’infinito errore” rivela la storia segreta della pandemia, una versione che le fonti ufficiali non ci hanno mai, ancora, raccontato. Grazie a testimonianze e informazioni inedite questa inchiesta ripercorre l’intero viaggio compiuto dal coronavirus: dalle grotte infestate di pipistrelli ai laboratori cinesi dove i nuovi agenti patogeni sono stati studiati in collaborazione con i centri di ricerca americani, australiani e francesi, fino alle nostre città, ai nostri ospedali, alle nostre vite e alle nostre vittime.

Andrea Crisanti, virologo, è stato docente di Parassitologia molecolare all’Imperial College di Londra, e direttore del centro di genomica funzionale dell’Università di Perugia, ed è attualmente professore ordinario di Microbiologia all’Università di Padova. Vanta un gran numero di pubblicazioni su riviste scientifiche internazionali e dal 2011 dirige la rivista Pathogens and Global Health. In “Caccia al virus”, scritto con il giornalista Michele Mezza, raccontano la transizione che ci sta portando da una situazione epidemica a uno stato endemico del rischio di infezione. «Una situazione ancora insidiosa, che richiede misure molto dettagliate e granulari, soprattutto sostenibili a lungo termine. la sostenibilità sociale ed economica delle misure di prevenzione e controllo sarà il fattore che determinerà la possibilità di ritornare a una vita normale nel prossimo futuro. Vaccini più sorveglianza: è questa la proposta che vogliamo condividere con voi. Perché sarà proprio la vostra persuasione informata che potrà fare la differenza».

Pier Luigi Lopalco è professore ordinario di Igiene presso l’Università di Pisa e assessore alla Sanità della Regione Puglia. Autore di numerosi articoli su riviste scientifiche accreditate nazionali e internazionali, e di alcuni volumi, nel 2018 ha vinto il Premio Nazionale di divulgazione scientifica Giancarlo Dosi per il suo libro “Informati e Vaccinati” (Carocci, 2018).

Giornalista e saggista, Alessandro Barbano, vicedirettore del Corriere dello Sport ed editorialista de Il Foglio, è stato direttore de Il Mattino e vicedirettore de Il Messaggero e del Nuovo Quotidiano di Puglia. Laureato in giurisprudenza a Bologna, ha insegnato giornalismo alla Sapienza di Roma e in altre università. È autore di saggi di carattere politico e sociale, tra cui i più recenti sono: Le dieci bugie (Mondadori, 2019), Troppi diritti (Mondadori, 2018) e La visione (Mondadori, 2020)

La rassegna è organizzata dall’associazione Diffondiamo idee di valore in collaborazione con Castello Volante di Corigliano d’Otranto, CoolClub, Multiservice Eco, Big Sur, Conversazioni sul Futuro, con il sostegno della Regione Puglia nel Programma Straordinario 2020 in materia di Cultura e Spettacolo e, tramite il Teatro Pubblico Pugliese, nella programmazione Custodiamo la cultura in Puglia, e del Comune di Corigliano d’Otranto grazie al contributo del Co. Re. Com. (Comitato Regionale per le Comunicazioni) della Puglia.

Nel rispetto delle normative antiCovid19 vigenti, gli appuntamenti del Castello Volante
di Corigliano d’Otranto sono a ingresso libero e gratuito fino ad esaurimento posti.
Prenotazione consigliata info@iononlhointerrotta.com

Info e programma
iononlhointerrotta.com – 3394313397