Giornalismo, comunicazione e industrie alimentari

Da giovedì 8 a sabato 10 luglio nel Castello Volante di Corigliano d’Otranto torna “Io non l’ho interrotta“. La settima edizione della rassegna di giornalismo e comunicazione politica, organizzata dall’associazione Diffondiamo idee di valore con il coordinamento di Pierpaolo Lala Gabriella Morelli, proporrà – come ogni anno – incontri e presentazioni per indagare l’attuale situazione del giornalismo e della comunicazione politica in Italia con incursioni anche all’estero.

Dopo l’incontro di apertura sul Covid19, alle 21:45 si parlerà delle inchieste giornalistiche sull’industria alimentare con il giornalista olandese Olivier van Beemen, autore del libro/inchiesta “Heineken in Africa” (Add editore) e, in collegamento, Sabrina Giannini, giornalista Rai e autrice di “La rivoluzione nel piatto” (Sperling & Kupfer).

Olivier van Beemen è un giornalista investigativo olandese. Collabora con Le Monde, NRC, The Guardian e il sito Follow the Money. Il suo libro “Heineken in Africa” è uscito in Francia, Inghilterra e Stati Uniti, mentre in Olanda ha vinto il premio De Tegel, uno dei più prestigiosi premi di giornalismo olandese. Inviato in Tunisia per un reportage sulla caduta del presidente Ben Ali durante la rivoluzione dei gelsomini, scopre che la multinazionale Heineken collabora con un uomo d’affari legato al dittatore. Era una notizia relativamente marginale, ma se la multinazionale smentiva con tanta enfasi, cosa si nascondeva negli altri Paesi? Dopo sei anni di ricerche, la risposta è sconvolgente. Nell’armadio africano, Heineken ha alcuni scheletri scioccanti: elusione fiscale, abusi sessuali, legami con il genocidio e violazioni dei diritti umani, corruzione, connivenza.

Sabrina Giannini dopo la laurea in Psicologia, si è dedicata al giornalismo ed è stata tra i fondatori di Report (Rai). Nel 2016 ha ideato “Indovina chi viene a cena”, trasmissione sull’impatto dei sistemi alimentari sull’ambiente e sulla salute degli uomini e degli animali, in onda su Rai 3. Nel libro ““La rivoluzione nel piatto”, riprendendo e approfondendo alcuni dei temi scottanti che ha affrontato nelle sue indagini sull’industria alimentare, la giornalista denuncia e rivela come lobby, aziende e anche molta politica avallino verità scientifiche discutibili per salvaguardare i propri interessi, mettendo ogni giorno nel piatto di noi cittadini sostanze rischiose per la salute. Ma afferma anche che come consumatori abbiamo il potere di avviare una vera rivoluzione, scegliendo che cosa mettere nel carrello. Dall’inganno delle «dosi accettabili» allo scandalo dei fanghi di depurazione, dai pesticidi che fanno strage di api ai semi ibridi che minacciano la biodiversità, questo libro svela molte verità capaci di disinnescare pericoli e abusi e ci fornisce una mappa chiara per fare le scelte giuste per la nostra salute e per l’ambiente.

La rassegna è organizzata dall’associazione Diffondiamo idee di valore in collaborazione con Castello Volante di Corigliano d’Otranto, CoolClub, Multiservice Eco, Big Sur, Conversazioni sul Futuro, con il sostegno della Regione Puglia nel Programma Straordinario 2020 in materia di Cultura e Spettacolo e, tramite il Teatro Pubblico Pugliese, nella programmazione Custodiamo la cultura in Puglia, e del Comune di Corigliano d’Otranto grazie al contributo del Co. Re. Com. (Comitato Regionale per le Comunicazioni) della Puglia.

Nel rispetto delle normative antiCovid19 vigenti, gli appuntamenti del Castello Volante
di Corigliano d’Otranto sono a ingresso libero e gratuito fino ad esaurimento posti.
Prenotazione consigliata info@iononlhointerrotta.com

Info e programma
iononlhointerrotta.com – 3394313397